“La lapidazione non è presente nel Corano”

Un lettore ci chiede riguardo la LAPIDAZIONE.

“Ciao islamicamentando, ho bisogno di fare chiarezza su una cosa che riguarda la lapidazione. Quando tiro fuori l’argomento, ecco che i musulmani insistono sul fatto che la lapidazione non sia presente nel Corano. È vero tutto questo? Continuate cosi”.

Caro lettore,
la lapidazione non è presente come recitazione nel Corano, tuttavia gli hadith confermano che Maometto ricevette la relativa “rivelazione” che fu pure scritta su un foglio ma per un problema “tecnico” non fu possibile trasferirla nel Corano e più precisamente nella Sura 33

Aisha fece sparire il foglio con la trascrizione dando la colpa della sparizione ad una povera pecora che, stando alla sua versione, se lo mangiò.
Probabilmente anche altre mogli presero parte a questa “congiura”, visto che il foglio conteneva anche la rivelazione che riguardava l’allattamento degli uomini adulti per farli diventare dei Mahram.
Pare proprio che in questo frangente Aisha e le altre mogli abbiano avuto più buon senso di Allah e del suo “profeta”. ATTENZIONE!

Come si legge nella nota, solo la RECITAZIONE del versetto sulla lapidazione è stata abrogata ma non la sua VALIDITÀ GIURIDICA che infatti permane così come tutta la serie di hadith che riportano la pena di morte per lapidazione per chi commette Zina.

lapidazione nel corano
Sunan Ibn Majah, Vol. 3, Libro 9, Numero 1944