L’apostasia di Daniel, un italiano che si era convertito all’islam

Salve a tutti mi chiamo Daniel e sono un apostata dell’islam. Premetto che bene o male ho sempre creduto in un Dio fin da bambino, ma poiché la falsa religione cattolica non era in grado di risolvere i miei dubbi durante l’adolescenza presi brutte strade.

Crebbi con molti “musulmani” che all’epoca non praticavano, fin quando uno di loro iniziò a praticare e in tre ore di dialogo mi presentò un islam capace di rispondere alle mie domande. Da li iniziai a leggere il Corano e nel giro di pochi mesi mi convertii, poiché mi dissero che non bisognava perdere tempo per una cosa del genere.
Per tre anni e mezzo mi accontentai delle risposte di “Allah” e quindi non cercavo altrove, giravo le moschee di Italia per studiare la sunna (il comportamento di Maometto) ed avevo una grandissima passione per il Corano e l’arabo, tanto che so ancora 60 pagine a memoria. Nonostante ciò non l’ho mai definita una religione di pace, poiché ha dei comandi duri, ma mi illudevo che Maometto fosse un esempio mondiale di colui che combatte solo quando é estremamente necessario.

Finche un giorno smisi di andare in moschea a seguito di un brutto periodo (io che ero un topo da moschea, dormivo anche li) e trovai su internet un cristiano molto preparato, un evangelista che esponeva i presunti errori del Corano. Da li tramite youtube iniziai a venire a conoscenza degli hadith violenti e la mia fede venne completamente distrutta dopo la lettura di confronto su un āyāt (69:44-47) del Corano :…che se Muhammad mendacemente ci attribuisse dei discorsi che noi non gli abbiamo attribuito, sicuramente lo afferreremo per la destra e gli recideremo l’aorta. Narra Aaisha in un hadith al bukhari: il messaggero di Allah prima di morire si lamentava spesso dei dolori causati dal pezzo di carne avvelenato mangiato a Khaybar, infatti diceva che sentiva che il veleno gli stava recidendo l’aorta. A livello di fede questa te la rompe…e i sapienti non sanno rispondere se non …ah ma sono prove di Allah che poteva farlo morire come voleva, guarda caso da bugiardo.

Ovviamente nelle moschee fanno girare solo ciò che vogliono far sentire… comunque non mi fidavo piu di Muhammad e quindi chiesi lo stesso delucidazioni su quel hadith e riguardo ad altri ad altri musulmani che frequentavano i sapienti e nessuno é mai riuscito a darmi una risposta soddisfacente.

Da li conobbi islamicamentando e capii completamente con che follia avevo a che fare. Il Corano in arabo é un libro poetico, ma Dio ha creato tutto con sapienza e amore, quindi non può aver prescritto ciò che quel libro contiene.